Legni teneri

Il grado di durezza è una caratteristica importante delle varie essenze di legno, tanto che sta alla base di uno dei più comuni sistemi di classificazione. Quella che segue è una lista di legni utilizzati comunemente o che sono stati usati in passato dall’uomo per le sue attività. Il legno è il materiale ricavato dai fusti . Legni teneri betulla, ippocastano, ontano, pioppo, salice, tiglio. Legni duri acero, castagno, ciliegio . I legni teneri (o “dolci”) si lavorano facilmente ma altrettanto facilmente si scalfiscono, hanno scarsa resistenza e raramente vengono utilizzati per strutture da . Il grado di durezza è una caratteristica importante delle varie essenze di legno, tanto che sta alla base di uno dei più comuni sistemi di . Proseguendo il discorso relativo al legno, continuiamo introducendo alla distinzione tra legni duri e legni teneri.

Legni tenerissimi, teneri, medi, duri e durissimi: tutti i tipi di legno e le loro caratteristiche. Ogni legno ha la sue applicazioni. Tutte le caratteristiche del legno dolce e del legno duro, come riconoscerle e capire quando usare queste tipologie di legno. I legni teneri (o dolci) si lavorano facilmente ma altrettanto facilmente si scalfiscono. A questa categoria appartengono l’abete, la balsa e il pino.

Il legno di Abete bianco trova largo impiego per realizzare: strutture.